Studio Dentistico ad Alba


  Chiamaci ora! 0173 362429

Rimozione amalgama protetta


Nel nostro studio affrontiamo il trattamento della rimozione protetta di amalgama in fasi, che sono il pre-trattamento, la rimozione e il post trattamento.

I pazienti da trattare

I pazienti che necessitano di tale trattamento si possono suddividere in 3 tipi:

  • pazienti senza sintomi da intossicazione di Hg
  • pazienti con sintomi (inviati da colleghi)
  • pazienti anziani, pazienti con malattie neurologiche o sistemiche, bambini

Il primo gruppo viene trattato mediante sostituzione di otturazioni in amalgama con strumento ad ingrandimento ottico (microscopio) e valutazione delle relative reazioni del paziente dopo 7 giorni. Se non vi sono reazioni si eliminano 1-2 otturazioni ogni 2-3 settimane.

Il secondo gruppo viene trattato allo stesso modo, ma in caso di reazione si sospende il trattamento e si attendono 6 settimane circa (in caso, è necessario anche contattare il medico curante).

Per l’ultimo gruppo, si segue scrupolosamente la preparazione preliminare e si contatta il medico curante. Si elimina quindi una otturazione ogni 4-8 settimane e si interrompe il trattamento al minimo segno di complicazione.

I tre momenti operativi

L’operazione si divide in tre parti, la preparazione del paziente, la rimozione dell’amalgama e la successiva disintossicazione.

La preparazione è consigliata per il primo gruppo di pazienti, ed obbligatoria per gli altri due. Dura 3-4 settimane e consiste nel prescrivere antiossidanti (magnesio, zinco, selenio, vitamine E e C) e nell’ottimizzare le capacità funzionali degli organi emuntori (reni, fegato, intestino).
Quindi, si rimuove l’amalgama, riducento al massimo l’esposizione del paziente, la frammentazione e la vaporizzazione.

Durante la disintossicazione finale, si tenta di eliminare il mercurio depositato nei tessuti. Per questa eliminazione vi sono due metodi, quello domiciliare più leggero, e quello pesante ospedaliero. È una fase delicatissima, e si consiglia il trattamento al medico curante o a uno specialista, raccomandando l’uso di saune e cloruro di magnesio.

Fasi rimozione viste al microscopio

Strumentazione


Approfondimenti